IMMAGINE DI CASTEL GANDOLFO

Roma Ricorda: 80° Anniversario del Rastrellamento del Ghetto

Il 16 ottobre segna l’importante pietra miliare dell’ottantesimo anniversario del tragico rastrellamento del Ghetto a Roma. Per onorare e preservare la memoria di questo evento fondamentale nella storia italiana, l’amministrazione cittadina, con il sostegno del Ministero dell’Interno e in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma, la Fondazione Museo della Shoah e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei), ha messo insieme un programma ricco di eventi significativi.

Le attività commemorative sono iniziate con alcune iniziative nei giorni precedenti, ma il fulcro di questa commemorazione è il 16 ottobre, la data stessa del rastrellamento, con un programma che coinvolge tutta la città e tutte le generazioni.

Per narrare le tragiche ore del rastrellamento, le voci di Claudio Amendola, Violante Placido e Corrado Augias, interpreti del podcast “16 ottobre 1943 in 7 episodi,” prodotto dalla Golem Multimedia in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah, saranno protagoniste. Il podcast è stato presentato in un evento stampa che ha coinvolto importanti personalità.

La mattina del 16 ottobre:

  • Si svolgeranno i “Percorsi di Memoria tra le pietre di inciampo” nei municipi I, II, III e XIII, partendo da piazza SS Apostoli e toccando luoghi simbolici, con storici che guideranno la riflessione sul rastrellamento e attori che leggeranno biografie dei deportati.
  • Al Campidoglio, avremo “Roma racconta la razzia del 16 ottobre 1943,” con la partecipazione di studenti delle scuole superiori che ricostruiranno i fatti di quei giorni.
  • Al Cinema Adriano di Piazza Cavour, verrà proiettato il film “L’ultima volta che siamo stati bambini.”

Nel pomeriggio e sera del 16 ottobre:

  • Avrà luogo il convegno “A ottant’anni dal rastrellamento degli ebrei di Roma.”
  • Si svolgerà la “Marcia della Memoria” da piazza del Campidoglio a Largo 16 Ottobre 1943, promossa da Roma Capitale, dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Comunità Ebraica di Roma.
  • Al Portico d’Ottavia, è prevista una cerimonia di commemorazione con la partecipazione di importanti figure istituzionali.
  • Il Teatro Argentina presenterà l’opera “Quel giorno. Memorie del 16 ottobre 1943.”

Dal 16 ottobre 2023 al 18 febbraio 2024, i Musei Capitolini ospiteranno la mostra “I sommersi. Roma, 16 ottobre 1943,” una esposizione emozionante che utilizzerà dipinti, documenti storici e oggetti di vita quotidiana per raccontare le drammatiche esperienze delle vittime della deportazione.

Le commemorazioni per gli 80 anni dal rastrellamento si protrarranno fino al 6 novembre con spettacoli, presentazioni di libri, seminari e progetti speciali.

Inoltre, saranno organizzati due “Viaggi della Memoria” per rivivere l’arrivo ad Auschwitz degli oltre mille ebrei partiti da Roma. Uno di questi viaggi sarà dedicato agli studenti, mentre l’altro coinvolgerà adulti e testimoni dell’epoca.

Un aspetto significativo di queste commemorazioni sarà la narrazione della storia del giovane Emanuele Di Porto, un sopravvissuto al rastrellamento. Questa storia toccante sarà rappresentata su dieci vetture della linea 23, tramite elaborazioni grafiche e filmati animati che onorano la sua memoria.

In questo momento di riflessione e commemorazione, Roma si unisce per onorare le vittime di questa tragica pagina della storia e per assicurare che la memoria collettiva svolga un ruolo fondamentale nella prevenzione di futuri orrori e nella promozione della pace.

Condividilo con qualcuno!
  • Tutte
  • Arte & Cultura
  • Cibo
  • Eventi
  • Famiglia
  • Istituzionale
  • Meteo
  • Musica
  • Natura
  • News
  • Politica
  • Scienza
  • Spettacolo
  • Sport
  • Storia
  • Tecnologia e Digitale
  • Turismo
  • Week End
Load More

End of Content.