fbpx
Sport

CAMPIONI!!!

Siamo sul tetto d’Europa, ci torniamo dopo 53 anni (l’unica nostra vittoria agli Europei risale al 1968) a 39 anni esatti di distanza dal Mundial 1982. Ieri c’era l’amatissimo Sandro Pertini a Festeggiare l’Italia del Pallone….oggi Sergio Mattarella …. da un Presidente all’altro.

I tempi regolamentari e i supplementari terminano in pareggio 1-1 e stavolta il trionfo arriva ai rigori come ai Mondiali del 2006 contro la Francia.

Ormai Wembley sarà ricordato come lo Stadio dove l’Italia sa solo vincere in caso di rigori. Wembley diventa la nostra seconda casa dopo le vittorie con Austria, Spagna e Inghilterra.

Una nuova impresa di Gigio che stavolta ne para 2 e ci manda a festeggiare anche se al secondo rigore parato Gigio stesso sembra in trance e non corre neanche a festeggiare (finchè non viene travolto dai compagni e allora si che comincia la festa).

Abbiamo vinto a casa loro, con Wembley che era una vera bolgia di Union Jack! Con un tifo contrario assordante che avrebbe piegato le gambe a chiunque….ma non ai nostri Leoni Azzurri che hanno piegato i 3 Leoni Inglesi trasformandoli in cuccioli!

Ma stavolta il Mancio e la sua Banda di Pirati Azzurri non hanno subito come contro la Spagna, stavolta abbiamo ripreso il filo che si era solo interrotto per un Match e abbiamo ricominciato a dominare il terreno verde. Abbiamo vinto da protagonisti, e non da opportunisti, imponendo il nostro gioco e non affidandoci al Italico/Atavico Contropiede …..ops….oggi bisogna dire ….Ripartenze! Protagonisti in ogni Match di questi Europei in cui abbiamo decisamente mostrato il miglior gioco visto in campo, ma anche un Europeo in cui abbiamo dimostrato di saperci adattare ad ogni tipo di avversario.

Il Mancio completa un percorso perfetto iniziato 3 anni fa utilizzando un giusto mix di uomini della vecchia gestione Ventura e con il coraggio di fare tantissimi innesti di ragazzi giovani….giovanissimi a volte!

È il marchio Italia che torna a brillare, con un popolo che ha riscoperto la felicità di riabbracciarsi. Questa non è solo la Vittoria del Pallone o dello Sport. Questa è la Vittoria dell’Italia che soffre, Vittoria e Rivincita Sociale, quasi una Vittoria contro il Covid….A proposito…..centinaia di migliaia di persone in strada…senza mascherina….speriamo di non pagarne le conseguenze.

Abbiamo sempre detto che questa è una squadra con 26 Titolari, ma il nostro CT vuole iniziare il match con lo stesso 11 che aveva iniziato la semifinale contro la Spagna. Pronti via, passa 1 minuto e siamo già sotto 0-1……. Disperazione!!! Cross dalla trequarti di Trippier e in mezzo all’area ci dimentichiamo di Shaw che arriva indisturbato e insacca. CHE BOTTA!!! Per la prima volta negli Europei ci ritroviamo in svantaggio!

Psicologicamente devastante, la prima mezz’ora passa con gli Inglesi che gestiscono e attaccano e noi pratichiamo uno sterile possesso palla senza idee e gioco.

Nel secondo tempo cambia la musica….. iniziano i cambi….fuori Barella e Immobile, dentro Cristante e Berardi. Insigne falso nueve, Berardi e destra e Chiesa spostato a sinistra. L’Italia inizia ad imporre il proprio gioco. Al 17’ ci prova Chiesa, il più ispirato per distacco del tridente, costringendo Pickford a una smanacciata complicata e, dopo un break inglese (volo di Donnarumma sull’inzuccata di Stones), abbiamo riagguantato il match. Angolo dalla destra, mischia in area colpo di testa di Verratti (!!!) sul palo e pallone che rimbalza docile sul piede di Bonucci, che insacca la Curva Azzurra che esplode!

L’Inghilterra cede completamente le redini del gioco e noi ricominciamo a giocare come il Mancio ci ha fatto vedere negli ultimi 3 anni.

Altro cambio, fuori Chiesa (ormai stremato e un po’ acciaccato) e dentro il Berna, fuori Insigne e dentro il Gallo Belotti.  Subito dopo fuori Verratti (anch’egli esausto) e dentro Locatelli. L’abbiamo detto ….noi abbiamo 26 titolari. Manteniamo il controllo del gioco! I Supplementari passano senza grossissime emozioni a parte un’uscita a vuoto di Donnarumma che ci fa tremare le gambe! Entra anche Florenzi per Emerson che è stato un Pendolo perpetuo per tutto il Match!

Si arriva ai Rigori e il sorteggio ci manda sotto la Curva Inglese!

Berardi: gol. Kane: gol. Belotti: parato. Maguire: gol. Bonucci: gol. Rashford: palo. Bernardeschi: gol. Sancho: parato. Jorginho: parato. Saka: parato.

SIAMO CAMPIONI D’EUROPA!!!

Ovviamente inizia la festa davanti alle facce ammutolite di uno stadio per 4/5 Inglese. Inutile dirvi che quello spicchio azzurro di Wembley sembra letteralmente esplodere…..inutile raccontarvi della gioia e delle corse dei nostri ragazzi. Potremmo riportarvi tutte le interviste, la gioia trasmessa dai nostri 26 Leoni ma ci teniamo a coronamento di 3 anni di lavoro riportarvi le Parole di Mister Mancini (con gli occhi umidi, gonfi e rossi dalle Lacrime).

“Era impossibile da pensare all’inizio dell’avventura. I ragazzi sono stati straordinari. Siamo stati bravi, bravi. Abbiamo preso il gol subito, siamo andati in difficoltà ma poi abbiamo dominato la partita. Era impossibile anche da pensare, ma i ragazzi sono stati straordinari non ho parole per loro: gruppo meraviglioso Non ce n’è stata una facile. Questa partita era diventata difficilissima. Abbiamo preso il gol subito ma poi l’abbiamo dominata. Poi ai rigori… bisogna anche avere fortuna. Per questo mi spiace anche per l’Inghilterra.La squadra è cresciuta tantissimo, credo che possa migliorare ancora.

Commovente la domanda sull’abbraccio con l’amico di sempre Gianluca Vialli  dopo il fischio finale: “È un’amicizia che va al di là di tutto perché quella Sampdoria andò al  di là di tutto. Oggi si è chiuso un cerchio per noi che eravamo in quella Sampdoria. Anche i nostri ragazzi sono stati incredibili è stata l’amicizia che li ha fatti andare avanti fino a un grande successo”.

GRAZIE MANCIO….GRAZIE RAGAZZI….SIAMO SUL TETTO D’EUROPA!!!