fbpx
Viabilità

STRADA SPROFONDA A TORPIGNATTARA – AUTO INGOIATE DALL’ASFALTO

Immagini apocalittiche a Tor Pignattara! Ieri mattina in Via Zenodosso l’asfalto si è sciolto come burro, creando una buca di oltre 6 metri.

Un SUV Mercedes e una Smart sono state letteralmente inghiottite dall’asfalto e scomparse sotto il manto stradale.

Dopo le polemiche degli scorsi anni si è verificato nuovamente il problema delle Strade che si sgretolano a Roma. Sono accorsi sul posto sia i Vigili del Fuoco (la foto è tratta dal loro profilo Twitter) che la Polizia di Roma Capitale.

Sembra che il disastro sia stato provocato da un guasto alla Rete Idrica e principalmente nel Garage sottostante che risulta completamente allagato con le auto letteralmente sommerse dalle acque. Naturalmente, vista la Causa dell’Incidente, sono accorsi anche i tecnici dell’Acea e dell’Italgas.

Sul sito di Roma Today ci sono molte immagini che testimoniano l’incredibile voragine di circa 6 metri di profondità e 12 metri di lunghezza. Ovviamente i residenti hanno “assediato” la zona dell’incidente testimoniando che la criticità della zona era stata segnalata già da tempo.

Ma nel V Municipio non è la sola criticità, sempre i residenti fanno sapere che già sono state segnalate altre zone a rischio. In ogni caso oggi – grazie a Dio – non ci sono state né vittime né feriti, ma……dobbiamo attendere la vittima per correre ai ripari?

In ogni caso Si tratta della terza voragine in tre mesi a Torpignattara. Ad inizio febbraio successe la stessa cosa in via Acqua Bullicante, mentre pochi giorni fa è stata la volta di Via Casilina. Anche in quel caso erano intervenuti i Vigili del Fuoco e gli agenti di Polizia Locale.

E non è la sola zona di Roma! Già a Casal Lumbroso la scorsa settimana era sprofondata un’altra strada e ad inizio mese ci fu il crollo di Via Gregorio XI. L’Attuale giunta ha ereditato una situazione sicuramente disastrosa, ma ora ci aspettiamo degli interventi!

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.